Home Introduzione Foto motori Foto motori Video motori
Home
Introduzione
Foto motori
Foto motori
Video motori
Contatti
Motori rotativi
Sceda tecnica
Pag 3 Strato's
Pag 4 Strato's
 .
7-210
 
Il blocco cilindri e quello dei relativi pistoni ruotano a pari velocità angolare, con la sola differenza che, mentre  il primo ruota di moto assoluto attorno all'asse longitudinale a-a, il secondo ruota attorno all'asse b ( inclinato ) rispetto a quest'ultimo di circa 20°; vedi schema )
Il risultato della combinazione di tali moti è il movimento relativo alternato dei pistoni rispetto ai cilindri.
Pertanto ogni pistone si muove relativamente al rispettivo cilindro nello stesso modo dei motori tradizionali, realizzandone le stesse fasi termodinamiche, ma con i vantaggi di non avere masse dotate di moto assoluto alternato.
Di conseguenza, oltre ad un migliore rendimento meccanico,
il motore presenta un'ottima regolarità di funzionamento ad ogni regime di rotazione.

Un compressore volumetrico rotativo alimenta il motore, senza funzioni di sovralimentazione ( max 0,2 bar ): la continuità della colonna fluida di alimentazione è un altro fattore che contribuisce alla regolarità di funzionamento.

I cilindri ed i relativi pistoni sono dello stesso tipo di quelli tradizionali usati per i motori a due tempi: sono quindi eliminati due punti deboli del motore rotativo wankel, quello dei segmenti di tenuta alla pressione, e quello relativo alla forma non proprio ottimale della camera di combustione.

Un'altra importate propria caratteristica è quella della stratificazione della carica: a causa del moto rotativo, la carica di aria e benzina, giunta nel cilindro, tende a concentrare, per effetto della forza centrifuga, le particelle di benzina nella zona più esterna della camera di combustione, ove è situata la candela d'accensione.
Si ottiene una velocità di propagazione della fiamma molto elevata e quindi una combustione più rapida e completa.

La carica, che entra nei cilindri attraverso i comuni canali di travaso, è composta solo da aria e benzina vaporizzata, in quanto l'olio viene separato per azione della forza centrifuga e non entra nelle camere di combustione.
Ne consegue che i gas di scarico non presentano pertanto alcuna fumosità ( tipica dei motori a due tempi, dovuta alla combustione dell'olio di lubrificazione ).

Il controllo della fasatura di scarico asimmetrico è ottenuto tramite un fodero inserito nell'unico condotto di scarico stesso: ne consegue un minor consumo di carburante e la possibilità di variare la fasatura dello scarico stesso.

Non esiste albero motore: la presa di forza è calettata direttamente sul blocco rotante dei cilindri.

Il raffreddamento è autonomo ad aria.

Le dimensioni ( motore 5 cilindri, 250 cc ), sono:
    - diametro esterno:    180 mm.
    - lunghezza:              250 mm.

Il peso ( compreso il compressore ) è di 11 kg.





Site Map